L'Emilia-Romagna di fronte alla violenza politica e al terrorismo:
storia, didattica, memoria

LA STRATEGIA DELLA TENSIONE FRA PIAZZA FONTANA E L'ITALICUS. CONVEGNO INTERNAZIONALE

Convegno internazionale di studi
La strategia della tensione tra Piazza Fontana e l’Italicus:
fenomenologia, rappresentazioni, memoria

 

Forlì 20-21 novembre 2019, Aula - 15 Teaching Hub (viale Corridoni 20)

 

2^ sessione: DALLA BANCA AL TRENO: Configurazioni, Attori, Relazioni e Letture dell’eversione stragista tra il 1969 e il 1974

 

Programma

Mercoledì 20 novembre

9.30 Saluti istituzionali e apertura dei lavori.

10.30 LETTURE E COMPARAZIONI EUROPEE (Presiede Mirco Dondi)

Laura di Fabio, Un Paese nel quale "tutto era possibile e nulla impensabile". Le stragi in Italia nei media tedesco-occidentali.

Jonathan Dunnage, Due culture istituzionali a confronto: apparati di polizia, ordine pubblico e la lotta al terrismo in Italia e Gran Bretagna, 1960-1980.

Ugo Russo, "Profonde inquiétude en Italie": la strategia della tensione vista dalla stampa francese.

14.00 PENSIERO E AZIONE EVERSIVA (Presiede Domenico Guzzo, coordinatore del convegno)

Massiliano Capra, La Strategia della Tensione e la Nuova Destra.

Loredana Guerrieri, Contro la "debolezza costituzionale dello Stato": Avanguardia Nazionale e la strategia della tensione.

Francesco M. Biscione, La P2 durante e dopo la Strategia della Tensione.

Carlo Costa, "A noi non resta che la vendetta". I Nuclei Armati Rivoluzionari (1977-1982).

Ottavio D'Addea, Denari invisibili: la storia della costruzione del sistema Sindona.

Francesco Germinario, La Disintegrazione del sistema. Il revisionismo del radicalismo di destra: il 1969 di Franco Freda.

 

Giovedì 21 novembre

10.30 RELAZIONI INTERNAZIONALI (Presiede Giuliana Laschi)

Leopoldo Nuti, La politica internazionale nel quinquennio 1969/1974: paradossi e contraddizioni della distensione.

Valentine Lomellini, Né Stragismo, né BR? Il terrorismo internazionale nell'Italia degli anni Settanta.

Antonio Varsori, La situazione politica e sociale italiana tra il 1969 e la metà degli anni '70 nell'interpretazione di due diplomazie europee: i casi francese e britannico.

14.00 RICOSTRUZIONI ED INTERPRETAZIONI (Presiede Marco Borraccetti)

Guido Panvini, La destra cattolica e la strategia della tensione.

Danilo Barbi, Movimento dei lavoratori, condizione sociale e strategia della tensione.

Valter Bielli, L'eredità della Commissione Stragi.

Fausto Baldi, Il segreto di Stato e altre questioni investigative dopo la sentenza di Brescia.

Alessandro Giacone, La strategia della tensione nelle carte di Mariano Rumor.

Domenico Guzzo, Italicus: una strage di confine.

 

Per maggiori dettagli sui singoli interventi consultare il volantino (PDF)

 

Il Convegno è organizzato da: 
Istituto Storico della Resistenza di Forlì-Cesena, Punto Europa-Forlì, Comune di Forlì, Master in Comunicazione storica Università di Bologna, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Casa della Memoria-Brescia
con il sostegno di Serinar, Associazione Luciano Lama e CGIL di Forlì.

 

La partecipazione degli insegnanti è valida ai fini dell'aggiornamento MIUR.